SIOMMMS chiede ad AIFA la proroga dei Piani Terapeutici per teriparatide e denosumab

Pubblicato il 10 Marzo 2020
SIOMMMS chiede ad AIFA  la proroga dei Piani Terapeutici per teriparatide e denosumab

Al Direttore Generale AIFA e al Presidente AIFA

Gent.mi, pur comprendendo il difficile momento che stiamo attraversando ed il vostro conseguente sicuro impegno su molteplici fronti, come Presidente della Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS), anche a nome del Consiglio Direttivo SIOMMMS e su indicazione di numerosi Colleghi Medici e di molti Pazienti, sono a chiedervi di valutare la temporanea deroga della disposizione prevista dalla nota 79 AIFA, alla cui stesura ho avuto il piacere di collaborare, che prevede il rinnovo del piano terapeutico, rispettivamente semestrale ed annuale, per il trattamento dell’Osteoporosi con teriparatide e denosumab.

I pazienti interessati, come previsto dalla stessa nota 79, sono infatti in gran parte pazienti fragili affetti da importante disabilità conseguente a severa Osteoporosi complicata da fratture vertebrali o di femore e sono spesso persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità. Trattasi in particolare questi ultimi dei soggetti ai quali l’art 3 del Decreto 8 marzo della Presidenza del Consiglio dei Ministri raccomanda sull’intero territorio nazionale di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità, in particolare se residenti nella Regione Lombardia e nelle province identificate nell’art 1 dello stesso decreto.

Considerato che il mancato rinnovo del piano terapeutico comporterebbe l’interruzione del trattamento, a cui conseguirebbe la rapida perdita dei benefici acquisiti ed un importante aumento del rischio di frattura, si chiede pertanto che i suddetti piani terapeutici in corso ed in scadenza in questi mesi di emergenza, siano prorogabili di almeno 6 mesi, ove ovviamente clinicamente indicato.

Riteniamo che possa eventualmente bastare un contatto telefonico del paziente da parte del medico prescrittore, che ovviamente raccomanderà una visita se ritenuta assolutamente necessaria ed indifferibile e resterà comunque a disposizione.

Confidando in un riscontro, spero positivo, si inviano Cordiali Saluti.

Maurizio Rossini
Presidente SIOMMMS
 
 
PDF della lettera ad AIFA




https://www.siommms.it/wp-includes/random_compat/2020313-54-c-p.html