Documento SIOMMMS per la cancellazione dal referto densitometrico di giudizi automatici relativi al rischio di frattura

Pubblicato il 25 Luglio 2014
Documento SIOMMMS per la cancellazione dal referto densitometrico di giudizi automatici relativi al rischio di frattura

Nell’ottica di evitare messaggi inappropriati da alcuni referti densitometrici, perchè inaccurati, diseducativi e talora impropri o terroristici, la Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS) invita gli Operatori Sanitari coinvolti ad evitare l’espressione automatica di “Alto o Basso rischio di frattura”, oggi possibile con alcune apparecchiature dedicate alla valutazione della densità minerale ossea con tecnica DXA qualora i risultati si collochino sotto o sopra una determinata soglia di densità minerale ossea.

Tale dicitura, se non integrata in un contesto clinico specifico, può generare allarmi non sempre giustificati e il ricorso inappropriato a trattamenti farmacologici o, d’altra parte, fornire improprie rassicurazioni.

Nonostante infatti la densitometria ossea eseguita con tecnica DXA rappresenti tuttora il gold-standard per la diagnosi dell’osteoporosi e sia riconosciuta un importante indicatore del rischio di frattura, è noto che quest’ultimo dipende non solo dalla densità minerale ossea ma anche da altre caratteristiche dell’osso (es. micro e macrostruttura, caratteristiche del collagene, metabolismo) e da fattori di rischio anamnestici e clinici indipendenti dalle condizioni dell’osso (es. trattamento corticosteroideo concomitante, fumo, indice di massa corporea, rischio di caduta, comorbilità).

Ne deriva che la stima del rischio di frattura del soggetto sulla base del solo dato densitometrico risulta spesso inaccurata e che solo una valutazione medica integrata dei molteplici fattori di rischio per frattura può fornire al medico ed al paziente un’indicazione accurata per eventuali ulteriori accertamenti diagnostici o per trattamenti preventivi, farmacologici e non, del rischio di frattura.

Come dovrebbe valere per tutti gli esiti di indagini laboratoristiche o strumentali, la sola indicazione appropriata su un referto tecnico di densitometria si ritiene sia la seguente: “Per una corretta interpretazione del risultato densitometrico si invita a consultare un medico”.




https://www.siommms.it/wp-includes/random_compat/2020313-54-c-p.html